Seguici
Download Documenti
GREEN WAREHOUSING

La prospettiva ambientale e sociale

sostenibilità

L'obiettivo

Il tema della sostenibilità risulta ad oggi di crescente rilievo sia dalla prospettiva delle istituzioni che da parte della società. Fra i documenti di riferimento a livello internazionale vi è l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, un programma d’azione sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU con 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDG) declinati in 169 ‘target’ al 2030, misurati attraverso indicatori specifici.


L’obiettivo della ricerca è approfondire le principali variabili su cui è possibile agire in fase di progettazione di un moderno magazzino, ai fini di migliorare la sostenibilità del magazzino e della logistica. La comprensione e formalizzazione di queste variabili potrà favorire la visione sistemica (anche internamente) delle variabili su cui agire per incrementare la sostenibilità dei magazzini e aumentare la cultura sul tema, per supportare la transizione in atto.

EDIFICI

L'impronta ambientale

Una delle direzioni di lavoro per le aziende che vogliono rendere il proprio business più sostenibile è quella di ridurre i consumi e favorire una maggiore efficienza energetica dei processi, senza trascurare la prospettiva sociale, anche agendo sugli asset impiegati.


Nel settore logistico ciò si traduce in un ventaglio di «leve» che includono una maggiore attenzione agli immobili e ai criteri utilizzati per la loro progettazione, realizzazione e gestione.

CERTIFICAZIONE DEGLI IMMOBILI

Standard Internazionali

In abito internazionale sono ormai ampiamente diffusi diversi protocolli per valutare l’efficienza energetica e l’impronta ambientale degli immobili, fra cui gli standard LEED (US) e BREEAM (UK) che vengono impiegati anche per gli edifici logistici, con focus sull’intero iter progettuale e realizzativo.

eng2k_leed_logo
eng2k_breeam_logo_01

Con riferimento all’applicazione in contesti logistici, il meccanismo di certificazione ha impatti su diversi attori – fra cui proprietari, tenant, progettisti, investitori, istituzioni, società – e permette di: classificare gli edifici in base al loro impatto ambientale, aumentare la consapevolezza di proprietari, occupanti, progettisti e operatori con riferimento ai benefici derivanti da edifici con un impatto ridotto sull’ambiente; consentire alle organizzazioni di dimostrare progressi verso gli obiettivi ambientali aziendali; fornire un riconoscimento da parte del mercato agli edifici a basso impatto ambientale; stimolare il mercato a fornire soluzioni innovative volte alla riduzione dell’impatto ambientale degli edifici; stimolare la domanda di edifici sostenibili. Per gli investitori rappresenta un importante driver nella valutazione/scelta dell’immobile.

LA PROSPETTIVA AMBIENTALE E SOCIALE

Variabili Progettuali

eng2k_green_warehousing_icon_01a

Green Building

eng2k_green_warehousing_icon_02a

Green Yard

eng2k_green_warehousing_icon_03a

Impiantistica

eng2k_green_warehousing_icon_04a

Illuminazione

eng2k_green_warehousing_icon_05a

Integrazione

IN COLLABORAZIONE CON